Ciò che il cuore conosce oggi, la testa comprenderà domani.

Seneca

mercoledì 16 gennaio 2013

l'organizer "a modo mio"











Noi donne lo sappiamo bene...dentro le nostre borse noi ci portiamo dietro il mondo intero e ne siamo felici.
Magari le nostre borse pesano come valigie e le nostre spalle gridano vendetta, ma non riusciamo mai a togliere nulla, tutto è indispensabile.
La penna, il blocchetto, le chiavi, i documenti, il portafogli, i fazzolettini, gli occhiali, uno specchietto, qualche cosmetico, il telefonino, le caramelle e poi tante altre cose, piccole e grandi a cui non riusciamo a rinunciare.

Ma come fanno gli uomini?
Ah...si...lo so come fanno:
Cara, mi puoi mettere le chiavi nella tua borsa?
Scusa, mi potresti dare un fazzolettino?
Non hai per caso una penna?
Così fanno gli uomini...tutti quanti!
Tranne poi che ti prendono in giro perchè ti porti dietro tante cose.

Il problema per noi donne nasce quando dobbiamo cambiare la borsa, è come fare un trasloco, e allora per "non fare il trasloco" e per non dimenticare nulla "nell'altra borsa" spesso rinunciamo anche a cambiare borsa, e pur avendone una quantità da negozio, andiamo in giro sempre con la stessa, quella più comoda e con più tasche possibile.

Qualche mese fa mi ero comprata un organizer per la borsa, proprio per ovviare a questo problema, ma a parte che ho speso un po di soldini per un oggetto tutto in materiale sintetico che ha cominciato a rovinarsi subito, poi diciamoci la verità, aveva solo pochissime tasche e non mi ci sono trovata bene per niente.

Allora mi sono detta: Antonella, ma tu puoi cucirtene uno mille volte migliore di questo, cosa aspetti a farlo?
E così ho fatto.
Ho preso tutte le mie belle pezze di jeans, recuperate dai jeans che alle mie nipotine che crescono non andavano più bene e ho realizzato l'organizer dei miei sogni.
Ci sono tasche di tutte le misure, con la zip, con lo strapp, aperte, nascoste, persino il gancio per il portachiavi.
E quando voglio cambiare borsa, tiro fuori l'organizer al completo e con un solo gesto ho fatto il "trasloco".

Bello vero?

7 commenti:

michela ha detto...

È bellissimo non bello!!!
Ma perché una volta non ci dai qualche spiegazione?!?
Baci
Michela

antonella ha detto...

le spiegazioni non le do, non per cattiveria, ma perchè ho il brutto vizio di non lavorare con un progetto preciso, ma di andare molto di improvvisazione.
I miei lavori, quasi sempre, crescono e si modificano, durante il lavoro.
Dovrei prendere l'abitudine di fotgrafare le varie fasi del lavoro, ma ogni volta mi dimentico, inizio a lavorare e mi concentro solo su quello.
Ciao cara.

nella ha detto...

Brava Antonella!!! condivido il fatto di non dare spiegazioni personali perchè succede anche a me di cominciare a cucire una determinata cosa e poi modificare quasi tutto. Aggiungo che ognuna di noi ha un suo modo di riempire la borsa....di conseguenza l'organizer va fatto secondo le proprie esigenze.
Io ne ho provati diversi...ma ancora quello giusto non l'ho cucito!
Complimenti ancora e un affettuoso saluto.
Nella

Crudis ha detto...

nuuuuu tu devi assolutamente lavorare con la macchina fotografica e fare uno scatto ad ogni passo!!!!!!
Anto... ti ho mai detto che sei troppo brava?
<3 <3 <3

Rosetta ha detto...

Bella bellissima, complimenti.
Mandi

TinaAurora Canetti ha detto...

Piacerebbe anche a me farne uno, ma nonostante sappia fare qualcosina in questo caso non so da che parte cominciare. Devo studiare per bene la cosa, perchè l'idea di traslocare la borsa in un amen è molto affascinante.
Brava Antonella, idea vincente.

Margit Maturi ha detto...

Che idea fantastica. Creative si nasce!
Buona serata
Margit

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...